top of page

Gain Forward

La tecnologia utilizzata da Sound Device


Immaginate questo scenario: avete impostato il guadagno del trasmettitore, avete collegato il bodypack cercando la via nei complessi abiti del cast e siete pronti allo show. Purtroppo, a metà del primo atto, un personaggio inizia inaspettatamente a parlare molto piano. Questo non era successo durante le prove! Ora è necessario aspettare che l’attore esca di scena e raggiungere il trasmettitore per apportare le modifiche necessarie...


Con i trasmettitori di Sound Device questo non sarà un problema.

Invece di disturbare l'attore o lo speaker cambiando il guadagno sul trasmettitore, è sufficiente effettuare la regolazione direttamente dal trim del mixer. Questa innovativa funzione è possibile grazie all'architettura GainForward dei trasmettitori della serie Astral. (A-20 TX, A-20 Mini, A-20 HH)


Che cos'è l'architettura GainForward?

È un controllo a distanza?

La risposta è no.

GainForward consente di regolare in tempo reale il guadagno del trasmettitore sul ricevitore. A differenza dei sistemi che utilizzano il controllo remoto per variare il gain del pre all'interno del trasmettitore, GainForward permette di utilizzare un trim sul mixer senza ritardi o step di guadagno. Inoltre, nel caso in cui il trasmettitore si trovi fuori dalla portata della rete di controllo, la cosa non implica alcun problema.


Come è possibile che non sia necessario un controllo del guadagno sul trasmettitore?

Non c'è una penalizzazione in termini di rumore o di headroom?

Anche in questo caso, la risposta è no.

L'architettura di GainForward si differenzia dai sistemi che richiedono il controllo del guadagno sul trasmettitore e che inviano un segnale a gamma dinamica limitata sul collegamento RF.

Invece, GainForward trasmette l'intera gamma dinamica dell'audio analogico sul collegamento RF e le regolazioni del guadagno vengono effettuate all'estremità ricevente. Tutti i sistemi wireless FM analogici e la maggior parte dei sistemi digitali richiedono il controllo del guadagno sul trasmettitore per ottimizzare la banda disponibile.

I sistemi GainForward non lo richiedono.


Sebbene il controllo del guadagno sia stato spostato dal trasmettitore alla consolle di mixaggio, la qualità dell'audio rimane invariata. I trasmettitori Astral hanno la stessa leggendaria qualità audio dei precedenti prodotti Sound Device. L’A20-Mini ad esempio contiene un preamplificatore microfonico a bassissimo rumore con una notevole headroom e oltre 130 dB di gamma dinamica.


Sono tre gli elementi necessari per rendere possibile l'architettura GainForward:

  1. Un preamplificatore microfonico a bassissimo rumore con una gamma dinamica significativa

  2. Una topologia brevettata di ADC (convertitore analogico-digitale) a più stadi per catturare l'intera gamma dinamica della sorgente analogica;

  3. Una trasmissione digitale RF a virgola mobile.



Qui è mostrata l'architettura di un tipico trasmettitore e ricevitore RF utilizzato oggi.


Qui sono mostrati i 3 componenti dell’architettura GainForward presente sulla serie A20


Design del preamplificatore microfonico


I trasmettitori Astral portano avanti la tradizione della progettazione di preamplificatori microfonici di fascia alta utilizzando i più recenti progressi nei circuiti FET e bipolari.

L'EIN (Equivalent Input Noise) è la misura del rumore di fondo di un preamplificatore; valori più bassi indicano preamp di migliore qualità. L'EIN di questo nuovo preamplificatore microfonico, pari a -126 dBV (ponderato A), è ritenuto lo stato dell’arte per quanto riguarda i preamplificatori per trasmettitori. È alla pari con i preamplificatori XLR bilanciati ad alte prestazioni.

Inoltre, il preamplificatore è in grado di gestire segnali superiori a +5 dBV, che è il livello massimo che qualsiasi capsula miniaturizzata alimentata a 5V può produrre. Sono stati eseguiti test di ascolto approfonditi per garantire una qualità del suono incontaminata, in grado di soddisfare le applicazioni più esigenti.


Architettura con  ADC multipli


Dopo il preamplificatore microfonico, nel percorso del segnale, il segnale audio del microfono deve essere convertito da audio analogico a un flusso di bit digitale mediante il convertitore analogico-digitale (ADC). La serie Astral utilizza la topologia multi-ADC brevettata da Sound Devices (US9654134B2) per catturare l'intera gamma dinamica dei microfoni lavalier collegati al connettore LEMO.

Il segnale viene catturato con la massima fedeltà, con poco rumore aggiunto e senza perdita di headroom. Sono necessari più ADC poiché, al momento, non esistono sul mercato ADC con una gamma dinamica superiore a 130 dB che funzionino in modo efficiente con l'alimentazione a batteria.


Trasmissione RF a virgola mobile


Con GainForward, l'intera gamma dinamica del segnale viene conservata e inviata digitalmente via radio al ricevitore utilizzando la rappresentazione a virgola mobile. Analogamente al modo in cui i file audio a 32 bit in virgola mobile aumentano la gamma dinamica, per inviare l'audio digitale attraverso il collegamento RF si utilizza un metodo correlato “Floating-Point RF”.

I campioni audio vengono convertiti dai punti fissi in uscita dagli ADC in una rappresentazione in virgola mobile. Al ricevitore avviene il processo inverso e il segnale in virgola mobile viene nuovamente convertito in audio in virgola fissa. L'intera topologia di codifica e trasmissione RF è di proprietà di Sound Devices. Si è evoluta nel corso di molti anni di lavoro e di prove di ascolto ed è il cuore di ogni sistema A20.

Grazie a questa tecnologia non solo si garantisce una qualità audio senza rivali, senza il pericolo di incorrere in rumori indesiderati o distorsione, ma il setup del sistema è ancora più veloce e immediato.

15 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page