DIGICO SD12T, LA NUOVA CONSOLLE DEDICATA AL MONDO DEL TEATRO

SD12T.jpg

Al Plasa 2021 DiGiCo ha lanciato l'SD12T dove "T" sta per “Theater”: un’estensione del software dedicata al mondo del teatro (e non solo) dedicata alla console SD12; questa possibilità in precedenza era disponibile solo per SD7, SD10 o SD9.

 

La console SD12 versione standard Live è disponibile in 2 versioni: la configurazione base con 72 canali/36 bus e la versione espansa SD12-96 che aumenta il numero di canali a 96 input e 48 bus. Entrambe incorporano gli slot di espansione DMI flessibili, in grado di ospitare schede di espansione da 64 I/O @96kHz  nei più diffusi formati; porta Optocore opzionale  per collegare un loop ottico Digico; doppio schermo touch da 15” e 26 fader in una superficie di lavoro compatta, flessibile e completa.

 

La versione “T” è dedicata al mondo del teatro, o comunque a quegli ambiti in cui una programmazione complessa e capillare è fondamentale; oltre alle caratteristiche già uniche nel segmento della versione "live", ne aggiunge altre specifiche, per rendere la console pronta a gestire anche gli spettacoli più complessi ed esigenti.

Da oggi in un formato compatto mantiene il feeling delle console più grandi  grazie ai due schermi e agli encoder RGB retroilluminati oltre ai numerosi controlli hardware disponibili sulla superficie per accedere in modo veloce ad ogni funzionalità.

 

L'SD12T fornisce tutte le specifiche SD12-96, come i 96 canali di ingresso, 48 bus, una matrice crosspoint 12x8 e 12 gruppi di controllo VCA in aggiunta alla potente suite standard di opzioni per l'elaborazione del segnale come EQ dinamico, Multiband Dynamics e DiGiTuBe su ogni canale, 16 equalizzatori grafici e 12 effetti interni.

Cosa può fare la versione T​

Players

Possibilità di definire attori (o interi cast) e relativi ruoli, associandoli ai canali del mixer, permettendo di sostituire gli interpreti (ad esempio nel caso di una sostituzione o di prove) e aggiornare automaticamente tutto lo show e tutta la cue list con tutti i parametri e le automazioni del nuovo interprete.

 

Delay sulle Matrici

Dal punto di vista dell'elaborazione audio si possono ora ottenere ritardi nodali nel mixer Matrix, una cosa essenziale per la progettazione del suono in teatro volendo gestire l’impianto di diffusione in modalità “immersiva”. Ogni punto di incrocio della matrice infatti può essere ritardato singolarmente fino a 1,3 secondi permettendo, in una configurazione adatta di altoparlanti di posizionare con più precisione il suono nello spazio.

 

Aggiornamento automatico intelligente

L'esclusiva funzione di aggiornamento automatico di DiGiCo semplifica enormemente la vita del fonico, soprattutto in quelle situazioni dove vengono salvate moltissime scene, assicurando che le modifiche apportate vengano aggiornate automaticamente, funzione già presente nella versione “standard” che viene in questo caso espansa e arricchita di funzionalità proprio per velocizzare e rendere più flessibile la lavorazione consentendo di lavorare in stile “più analogico” e decidere in modo capillare quali parametri devono essere salvati in tutta la cue list e quali solo nella cue corrente.

 

Editing avanzato della cue list

Con il pieno controllo di come le modifiche apportate si propaghino nella cue list, il fonico può meglio concentrarsi sul mixaggio e sul perfezionamento dello show. I parametri impostati infatti possono essere propagati nelle varie cue in modo veloce e sicuro grazie ad una finestra dedicata che mostra tutte le variazioni programmate nella lista delle memorie. 

 

Schermate canale – Pannello Alias ​​– variazioni di setup

La funzione Alias ​​fornisce un modo semplice per editare i canali. Se dobbiamo fare un cambio anche momentaneo del canale - perché sul palco si verifica una modifica nello show, ad esempio un cambio di costume o una necessità timbrica particolare, possiamo impostare un Alias, una versione del canale che consente modifiche di EQ e dinamiche locali, ma lascia inalterate le altre impostazioni. Le variazioni restano legate all’alias e al player selezionato e sono disponibili in ogni momento in ogni momento dello show.

 

Propagazione automatica degli alias  e controllo

Insieme al sistema di aggiornamento automatico, il sistema di alias assicura che le modifiche apportate a ciascuna versione del canale vengano aggiornate automaticamente su e giù per la cue list. Non bisogna ricordarsi di memorizzare le impostazioni o di copiarle in altre cue perché tutto avviene automaticamente. Per gestire la cosa c’è un pannello dedicato che mostra tutte le variazioni dei canali all’interno delle cue.

 

Mappa di programmazione dei VCA

Finestra dedicata alla gestione dei VCA all’interno della cue list che permette di popolare i VCA in modo veloce e flessibile seguendo lo scorrimento delle scene. Questo in combinazione con la funzione di auto mute (che apre e chiude i canali nello spostamento da e verso i VCA) rende superflua la programmazione dei mute scena per scena.

sd12youtube.png